Pick-a-land, ovvero “L’età dell’innocenza”

Qualche mese fa ho scoperto il sito Verkami. L’idea di sostenere nuovi progetti artistici con un contributo economico è vecchia come il mondo (o meglio, è vecchia come l’arte), ma solo adesso anche una persona comune, non appartenente all’alta borghesia, può sentirsi come un vero mecenate,  cioè può approcciare la realtà con un certo spirito benevolo che deriva semplicemente dalla generosità. La missione è aiutare gli artisti che per realizzare i loro progetti si rivolgono ad un pubblico anonimo ed oggettivo. Alla fine vanno realizzati i progetti  (dischi, film, libri) che hanno convinto un certo numero di persone che a livello concettuale (in fondo si valuta solo le idee) hanno sposato la causa.

Tre ragazze del collettivo Teiera (Sarah Mazzetti, Giulia Sagramola, Cristina Spanò) hanno creato un libro divertente da sfogliare e risfogliare (con i bimbi o senza!). La qualità di stampa è ottima,  le illustrazioni di Sarah, Giulia e Cristina sono scanzonate e graficamente accattivante, last but not least, sulla pagina ringraziamenti.. ci sono anch’io! Con grande piacere ho contribuito al progetto.  Oltre la copia di “Pick-a-land”  ho ricevuto 3 cartoline, una mappa e una spiletta. Pensate che sono arrivati lo stesso giorno anche i due libri di Edith Wharton ordinati sul mio amato sito. Direi che il perido pre-natalizio è cominciato benissimo..

Pick a land Edith Wharton

Pick a land

Pick a land map Pick a land

Pick a land Pick a land

Pick a land

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

6 commenti

  1. Ciao Iwona, e complimenti per la tua partecipazione a “Pick-a-land” che mi sembra davvero un bellissimo libro (adoro quella grafica!) Ma mi togli una curiosità? qual è il vantaggio di ordinare da http://www.bookdepository.co.uk anziché dal famoso amazon? – ps. mail ricevuta, ti risponderò presto, anche se in ritardo 🙂

    Rispondi
    • Ciao Graziana! In realtà compro sia su Book Depository che Amazon. BD offre la spedizione gratuità, sempre. Spesso compravo i libri di valore minimo (i grandi classici, per intenderci) ad 1 o 2 eur. I tempi sono più lunghi, ma la scelta è vastissima, e, secondo me, i prezzi sono veramente interessanti. L’Amazon è più veloce senza dubbi, ma ultimamente mi scoccia pagare le spese di spedizione e compro quasi solo sui siti con free shipping. In più i libri ti porta il postino e non devi impazzire per il corriere che arriva proprio quando stai fuori casa :/ Buona giornata 🙂

      Rispondi
      • Capito 🙂 Io amazon non lo cambio per il momento: metto tutto quello che desidero nel carrello e quando raggiungo le 25 sterline (o 19 euro su amazon.it) ordino, e così non pago spese di spedizione. Inoltre, su amazon.co.uk. puoi trovare tantissimi libri usati “Fulfilled by amazon” a prezzi vergognosamente bassi e con zero spese di spedizione. Ma alla fine qualsiasi negozio va bene…il problema adesso per me è come trasportarmi in Polonia gli oltre duecento libri della Stanzetta Inglese! – buona giornata anche a te

      • 2oo libri? Aspetta, aspetta, saranno ca. tre trolley..Corraggio cara, si può fare;)

  2. magasole

     /  16/12/2012

    Che libri stupendi!!!! 🙂

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: