Cinque cose da fare prima del 2013

Tra poco tutti faremo le liste dei buoni propositi per il 2013 (sapete che si trovano on line anche modelli gratuiti da scaricare. This is crazy!)  Comunque conosciamo a memoria tutti gli obiettivi che ci poniamo al inizio dell’ anno, tutti vogliamo diventare più belli, bravi e felici. Vogliamo conoscere i nostri limiti, esplorare  i nuovi orizzonti, scoprire le nuove culture. Decidiamo che dal 1.01. cambiamo il nostro stile, cominciando dal taglio di capelli per finire con un rosso shock sulle labbra. Qualcuno si mette a  scrivere un libro, altri si iscrivono in palestra, etc., etc. Ebbene, niente lista per me, niente simbolismo del primo del anno, si cambia ora, si migliora da subito, mò e non più tardi.

Dovete sapere una cosa su di me, sono nipote delle mie due nonne. Lo so, fin qui niente di terribilmente inconsueto, per voi, che non conoscevate le mie nonne. Non esistevano due donne più diverse una dall’altra sulla terra.

vintage_ironing_housewife_tiredNonna S., la mamma di mamma, era una donna di casa, stirava, lavava, cresceva figli, e come cambiavano le stagioni così cambiavano i suoi impegni . l’estate pensava all’autunno cucendo vestiti, l’autunno preparava triglioni di conserve e marmellate, l’inverno portava secchi di carbone per far stare al calduccio  tutti gli ospiti che venivano per le feste e la primavera la passava all’insegna di pulizie generali.

Barbara-Stanwyck-1950

Nonna J., invece, leggeva sorseggiano the al brandy e fumando sigarette sottilissime con bocchino di vetro sdraiata sul scheslong. Amata alla follia dal marito aveva l’ aiuto di una governante tedesca a casa, andava quasi ogni giorno al cinema e i suoi due figli li trattava come compagni di giochi. Spiritosa e somewhat bitchy aveva  charm da vendere.  Detto questo, come faccio, ditemi voi, come faccio a essere normale. Una combinazione di cromosomi improbabile. Una dicotomia schizofrenica. Una forza che mi spinge a fare cose strane ed insensate controbilanciata dal approccio pragmatico, doveroso e pignolo. Una delle conseguenze più sentite è la mia predilezione verso le check list (ho le check list mensili, settimanali e giornalieri, ricorrenti e occasionali, aaah!!).

Ecco la mia 1 ° check list sul blog:

Cinque cose da fare prima del 2013:

1. Trovare un rimedio naturale per le mani screpolate (per via delle pulizie prima delle feste e una montagna di piatti da lavare durante)

2.  Proporre a Fede un gioco vintage

3. Finire ad incollare nel album le foto sviluppate a Settembre

4. Vedere “Moonrise Kingdom” e dopo scrivere un post che esprime tutto mio amore per Wes Anderson, a prescindere

5. Girare un filmino a Ale che piano, piano, con pochi che si accorgono, comincia a camminare!

Annunci
Lascia un commento

6 commenti

  1. maga

     /  27/12/2012

    bhe con un po’ di fiducia (e fortuna) pare tutto fattibile! dice che ce la farai in pochi giorni? 🙂

    Rispondi
    • Infatti. Pare tutto abbastanza facile, ma ultimamente mi sveglio ed è già ora di andare a nanna. Allora preferisco programmare anche le cose piccole. Domani soluzione naturale per le mani che sono in stato pietoso. Ho già trovato la ricetta perfetta. Stay tuned 🙂

      Rispondi
  2. Insomma, tutto fatto?

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: