Memory box

Un anno fa i miei genitori hanno deciso di riorganizzare il loro appartamento, “troppe cose inutili” ha detto mamma e così hanno riempito circa 40 (!) sacchi di mondizia con vestiti, vecchi giornali, sopramobili etc., etc. dopodiché  hanno cambiato i mobili e rifatto i pavimenti, insomma è cambiato tutto…gli chiamavo spessissimo in questo periodo per sapere come vanno i lavori e controllare almeno in parte il flusso degli oggetti. Mi affeziono molto alle cose, li carico di significati e emozioni. Ok, ammetto, stavo male, lontana 2000 km e impotente con la consapevolezza dei grandi cambiamenti (la mia cameretta non esiste più.. “adesso sono veramente adulta, niente se o ma”, pensavo) .  Ho fatto subito l’inventario mentale di cose che amavo e che volevo portare in Italia, tra cui non poteva mancare una borsetta di stoffa con il mio capellino da neonata. Sentimentale? Sì.

Non so che cosa diranno un giorno i miei figli, può essere che non daranno nessun valore alle cose che conservo per loro, ma c’è anche la possibilità che saranno contenti e forse anche un pò commossi un giorno quando potranno toccare le loro tutine e leggere i giornali che sono usciti lo stesso giorno che loro sono arrivati in questo mondo.

Memory box. L’idea mi frullava nella testa quando ero incinta di Federico continuo con Alessandro. Due scatole (uguali, guai senno!) con i giornali, le bomboniere del battesimo, i bavaglini ricamati, tutine,  primi succhiotti, tutte le cose che racchiudono il primo anno di vita. Mentre tutti predicano “Think outside the box!” io dico, “Think inside the box”….basta che pensi e rifletti veramente.. con un po’ di cuore. Sentimentale? Sì, ma c’è di peggio..

  

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

11 commenti

  1. Condivido tutto! Anch’io fatta (più grande) dei miei due. Ieri addirittura, visto che abbiamo tagliato i capelli per la prima volta a Lello, mi sono tenuta una ciocca. Sentimentalona:-*

    Rispondi
  2. Che bella idea!!! Complimenti! E poi, che cosa curiosa…ho una cara amica con 2 gemelli che si chiamano esattamente come i tuoi figli!!!

    Rispondi
  3. Bellissima idea! Io invece tengo un diario per tutti e due i miei figli con tutte le loro battute, progressi ecc, così un giorno potranno leggere cosa combinavano da piccoli 🙂

    Rispondi
    • Grazie 🙂 Bella l’idea del diario e sicuramente meno..ingombrante 😉 Mi sono stati regalati i diari per tutte e due ma solo con Fede sono stata puntuale a scrivere vari dati e documentare i passi importanti. Il diario di Ale devo sistemare è pieno di foglietti sparsi 😦

      Rispondi
  4. Capisco benissimo, io sono come te. Ogni piccola cosa che sim porta dietro un ricordo non può andare perduta ed ho delle scatole apposite in cui conservo oggetti dall’apparenza insignificanti ma per me importanti.

    Rispondi
    • Siamo in un’ottima compagnia, ho appena visto un documentario su Stanley Kubrick, indovina il titolo..”Stanley Kubrick’s Boxes” 🙂 Il suo mondo ha racchiuso in più di 1000 scatole!!

      Rispondi
  5. Ciao! Condivido tutto! Anch’io ha una scatola dei ricordi x la mia piccolina. E va bene così, i ricordi sono importantissimi e bellissimi!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: