Cineterapia

Succede di tutto in questi giorni. Cerco di mantenere la calma e adesso più che mai decido di approfondire le questioni di medicina naturale, cibo biologico e cosmesi fai da te. Una volta..una volta si poteva fare di tutto, dormire poco, mangiare male e comunque sentirsi “absolutely fabulous”. Ora no. Ora nada è come prima. Aggiungi anche tutte le situazioni precarie e tutte le soluzioni tappabuchi  e così che arriviamo alla condizione di una giovane (?) mamma di due figli piccoli che cerca in tutti modi andare avanti sulla scivolosa strada professionale mantenendo masochisticamente alti standard riguardanti lo stato di casa e persona propria. Chiusa la parentesi e fatte le ripromesse, mi rivolgo all’ultima arma contro nuvoloni di malumore, la mia top 5 lista di film che curano tutti i mali. Amici, cineterpia applicata!!


MSDGOWI EC001Via col Vento
(1939) La mia dichiarazione d’amore potete leggere qui.

 

 

jennifer-grey-dirty-dancingDirty Dancing (1987) Un cult per tutte le donne. Siamo tutte Baby che aspetta il suo Johnny, siamo Baby che cresce , riesce ed impara. Rarissima storia della formazione personale della donna che acquisisce l’indipendenza prima dal padre e dopo anche dal amato (è l’unica spiegazione che mi do visto che mi meravigliava sempre la scena del addio dei due, senza pianti e lacrimoni). Le canzoni le conosco a memoria!

 

rhps-rw1c2-franktattool1A proposito delle canzoni Rocky Horror Picture Show (1975)..un giorno voglio partecipare in una visione collettiva con migliaia di altri stregati dal fascino di Tim Curry (la sua voce mi fa venire i brividi) e recitare insieme l’intero copione (si, si, vedi Fame).

 

 

ipad-art-wide-marilyn-420x0

Quando la moglie va in vacanza (1955) con Marilyn Monroe. Una donna deliziosa, New York e tanto umorismo sottile e ironico. Mi fa stare bene 🙂

 

MCDBILE EC006

Last but not least The Big Lebowski (1998) Mitico. Geniale. Per me l’esperienza generazionale, Jeff è un’eroe dei nostri tempi.  La sua “Take it easy, man” mi mette pace nell’anima.

 

  

Sarebbe questo il mio kit cinematografico sopravvivenza alle ondate di scontentezza.

A voi che film mette il buonumore?

Annunci
Articolo precedente
Lascia un commento

21 commenti

  1. io ci aggiungo anche un piccolo “Ghost”, per un pianto liberatorio è l’ideale. Da poco ho scoperto “ma come fa a fare tutto” con SJP, assolutamente irreale (se fossi anche solo un decimo di come è lei nel film sarei più che soddisfatta), ma la frase finale è impagabile!

    Rispondi
    • Visto tante volte, ma da quando Patrick non c’è più mi viene difficile rivederlo 😦 Ho visto anch’io “Ma come fa..”, due volte (perchè c’è SJP), ma abbandonare le liste di cose da fare??? mai!

      Rispondi
  2. 100 volte il primo bacio, two weeks notice, dirty dancing, Serendipity…ed in generale tutte le commedie tra il comico e romantico, a lieto fine… sono una sognatrice 😉

    Rispondi
    • Comunque diciamoci la verità, Hugh Grant funziona come un buon antidolorifico 😉 Dream on, cara!

      Rispondi
  3. chya76

     /  22/01/2013

    ..il film che, quando proprio non ne posso più, mi fa fare la pace con tutti i compromessi accettati per aver scelto l’Amore anzichè tutto il resto…è “The Family Man” con Nicholas Cage; un altro da mettere nel “kit” di cui sopra è “Harry ti presento Sally”…e un po’ più recenti “Notting Hill”…poi commedie romantiche basta e nel kit metterei la serie tv “Dexter”!!!!!

    Rispondi
    • “The Family man” ohh, è un must di Natale!! “Harry ti presento..” e “Notting..”..brava, un bel contributo! “Dexter” è tutto da scoprire per me…sono ancora molto attaccata a SATC…

      Rispondi
  4. cavallogolooso

     /  22/01/2013

    beh… “non ci resta che piangere” è buono… ma di solito non riguardo un film che ho già visto… mi vengono in mente le serie di Don Camillo & Peppone… non è che ti rinfranchino da una vita di amarezze ma… io sono un depresso con delle difficoltà soggettive, tu sei una persona con delle difficoltà oggettive (e che si fa un cubo così, oso dire, leggendo queste poche righe).
    Però da ex-spensierato ed attuale depresso-ansioso-cagasotto posso dirti che la mia fuga dalla realtà avviene preparando il nido (questo è fondamentale: l’ambiente fa tutto: un carcerato con la carta da parati a roselline, temperatura ed umidità ideali, arredamento accogliente , il computer e la tv via cavo FORSE non si accorgerebbe per troppo tempo di essere in trappola) e poi LEGGENDO qualcosa di buono e nuovo. Per qualche ora riesco a dimenticare ciò che mi terrorizza (niente futuro, inadeguatezza, schifo per me stesso, ed altri bla bla lagnosi) … davvero qualsiasi cosa.

    Però come fa una mamma con bambini? :-S
    Sei molto brava, altro che.

    Ah si! Forse la serie tv “the big bang theory” … quella mi ha fatto scompisciare in più d’una occasione. Ma come i Simpson oppure “Boris” … sono talmente correlati con la realtà che non posso consigliarteli per tirarti su. Ridi, ma se ragioni 2 secondi… non ridi più.

    Però, come ho già detto nel blog, la Salani ha preparato “LibriVivi” … e se prendi LE FIABE (che poi puoi far sentire ai tuoi bimbi) puoi goderti i nostri doppiatori meravigliosi… divertirti e RIDERE e anche commuoverti per la bellezza. Quello te lo consiglio.

    Se guardi i prezzi vedrai roba da 3 euro in mp3 (watermarked) … ma per poco più ci sono CD interi ( http://www.librivivi.com/audiolibri/#!/audiolibri/?t=libro_cd )

    E se la cosa ti attizza la Salani non è certo l’unica! Per una mamma con le mani sempre occupate potrebbe essere una buona idea farsi leggere i libri, uh?

    Ciao e viva le mamme coraggiose con due palle così!

    PS
    per evitare che i tuoi bimbi un giorno diventino come me, trova il modo di farli crescere FORTI e SICURI DI SE’ (forti non significa “machos spaccatori di muri a mano nuda”) … se non sai bene di cosa si tratti, senti uno psicologo … ma poi CREA!!!! Da grandi non ti ringrazieranno perché non si renderanno conto di essere persone così forti.

    Rispondi
    • Caro Depresso Gioioso,
      credo che tutti siamo un pò depressivo-maniacali, ma penso anche che la risposta per i nostri problemi risiede nelle nostre risorse (mentali, emotive, fisiche). La stanchezza che viene dal lavoro fatto (che sia casa pulita, traduzione consegnata o bimbo sfamato) è molto meglio dalla noia o sensazione del vuoto (ho provato tutte e due e insomma..so che sto dicendo). Ma hai ragione, le difficoltà oggettive sono tante e in questi casi…serve una bella serata con Big Lebowski, etc., etc…
      Mi ha fatto piacere leggere il tuo commento e tutte le proposte trovo interessanti.
      Ciao e viva i chiacchieroni da bar 😉
      P.S. Grazie per il link (interessante)… e per il consiglio ben accetto 🙂

      Rispondi
      • cavallogolooso

         /  22/01/2013

        Salvali! 🙂 E se non ce la fai, non comportarti come il papà del libro “il cacciatore di aquiloni”!!! 😉

        ciao e grazie per il tuo tempo

  5. Dirty Dancing (per lacrimare) e Il grande Lebowski (per ridere) sono anche tra i miei!!!!!
    Poi guarderei in continuazione Santa Maradona perché mi pare assurdo e non so perché la scena finale mi fa morire dal ridere! E poi Fight Club per extra viaggi (mentali e con Brad!)

    Rispondi
    • Fight Club come terapia… un pò inquietante 😉 Ho googlato Santa Maradona e sto guardando alcune scene su You Tube, puo funzionare 🙂

      Rispondi
  6. Il primo che mi salta sempre alla mente “Non ci resta che piangere” con Benigni e Troisi!

    Rispondi
  7. accantoalcamino

     /  23/01/2013

    Mah, non ho film per il buon umore, ma film che mi piace guardare e riguardare, per piangere, per abbandonarmi ai ricordi, film per sognare, tra i quali il tuo dirty dancing 😉

    Rispondi
  8. Adoro the Dude Lebowski! Proprio lui, non solamente il film

    Rispondi
  9. Mhmmm… vediamo… difficile fare una selezione!

    – Il quinto elemento. Adoro la fantascienza; se poi in mezzo ci sono humor, azione e una bella storia d’amore – oltre a Bruce Willis – il gioco è fatto!
    – Wall.e. Anche qui stesso mix del precedente, a parte il fatto che è un lungo metraggio d’animazione: sono una fan sfegatata della Pixar Animation Studios e della Walt Disney 🙂
    – Un americano a Parigi. Adoro la musica di George Gershwin, sono cresciuta a suon di film musical, ho sempre considerato Vincente Minelli un “grande” e già all’età di 8 anni ero follemente innamorata di Gene Kelly.
    – Colazione da Tiffany. Solo due parole: Audrey Hepburn!
    – La ragazza con la pistola di Mario Monicelli. Forse nessuno lo ricorda, ma ne è interprete una strepitosa (e bella) Monica Vitti: uno spaccato ironico della cultura siciliana degli anni ’60.

    Ma, a dire il vero, ne ho molti altri di film nel mio kit di “sopravvivenza”…. ahahahhaah!
    Bel blog!
    Complimenti 🙂

    Rispondi
    • Grazie mille 🙂
      Conosco tutti i film a parte Wall.e, a proposito delle fantastiche storie della che dire di Ratatouille? Un film delizioso! Anche Sabrina con Audrey..e Teresa la ladra con Vitti? Ma la cosa più sorprendente? Il quinto elemento..beh, mi piace da pazzi (adorabole Leeloo)! Luc Besson è un grande. Paula, che bel commento!!

      Rispondi
      • Grazie 🙂
        Eh, sì! Ratatouille me lo sono rivisto poco tempo fa mentre cercavo inutilmente di ridurre una montaga di panni… Ahahahahahha! E’ fantastico!
        Beh, te l’avevo detto che è difficile fare una selezione, no? Sai quanti altri bei film ho nel cassetto che mi piacerebbe rivedere?
        Un saluto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: