Vita da caserma

“Light my fire” cantava Jim, “fuoco nel fuoco” risonava Ramazotti insomma ogni uomo anche se alternativo, controcorrente ha una certa debolezza per i giochi con il fuoco, penso che per quello così tanti maschi da bambini desiderano diventare pompieri da grandi. L’ossessione di autopompe ed emergenze incendio ha afflitto il mio treenne circa mezz’anno fa. Dal primo giorno che ha visto Sam il pompiere non siamo più una famiglia, siamo “una bella squadra” e a casa nostra non si risponde “sì”, oh no, no, si risponde “ricevuto”.

Ho capito che la lettura di Beatrix Potter insieme ai peluche di coniglietti e topini ha avuto poco effetto e che un ragazzino alto un metro e qualche centimetro può essere tremendamente serio quando con l’orgoglio ti fa toccare il suo bicipite inesistente e guardandoti dritto nei occhi pronuncia “mamma, hai visto che muscoli enormi”..well..che resta da fare..accompagnare la follia, giustamente.

Da bimba sognavo la casa delle bambole con tante camere e mobiletti e alla fine sono riuscita a accontentare il desiderio infantile e combinarlo con la passione per la vita dei vigli del fuoco di Federico. Ecco la caserma di cui ho già parlato qui.

??????????????????????????????? OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ho scoperto che in edicola arriva una di queste collane pallose che non riesci mai a finire a collezionare, di Hallo Kitty, mi pare. Penso che non resisterò e alcuni oggetti finiranno tra il tapis roulant e la tv a plasma dei pompieri che affrontano sempre i terribili pericoli derivanti dai dinosauri impazziti e il popolo di Duplo alle prese con una continua emergenza naturale. Penso che un comò rosa li può fare solo il bene.

Annunci
Lascia un commento

13 commenti

  1. La vogliamo anche noooooooi!
    🙂
    passo e chiudo_

    Rispondi
  2. Mio marito vorrebbe diventare pompiere ancora adesso 😉

    Rispondi
  3. Ah ah ah…FANTASTICA la caserma!!!

    Ho qualcosa x te…perchè se io sono “inspiring”, tu sei “liebster”…

    http://salezuccheroecannella.wordpress.com/2013/02/02/2-liebster-award/

    Rispondi
  4. ilmiograndecaos

     /  03/02/2013

    Cavoli è verissimo: il pompiere affascina tutti i bambini, nessuno escluso. Ricordo un camion dei pompieri – c’è ancora in box ma è fuori uso 😉 – che spruzzava anche acqua. E’ stato un regalo molto gradito. Beatrix Potter mi è stato molto d’aiuto per bilanciare muscoli a poesia!

    alessandra
    p.s. veramente bella la tua caserma…..quando a Hello Kitty: capisco!

    Rispondi
    • Grazie Alessandra!
      Ho cucito già una tovaglia e due coperte per i bravi pompieri. La caserma è più accogliente ;adesso 😉 Mio marito mi guarda perplesso…

      Rispondi
      • ilmiograndecaos

         /  03/02/2013

        immagino, immagino la faccia del marito….;))

  5. Io avevo una magnifica stazione di servizio Shell, con tanto di piccole pompe di filo di plastica che si staccavano dal distributore, che tempi 🙂

    Rispondi
  6. e non lo vogliamo mettere un asciugamanino di hello kitty nel bagno di questi vigorosi pompieri?

    Rispondi
    • E’ d’obbligo! Si combina bene visto che è in corso addestramento che punta all’accortezza di tenere sempre chiuso il copri-water…Modi gentili ed educati anche tra i più virili dei vigli!

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: