Easy Peasy Lemon Squeezy

Ci sono momenti nella vita che uno deve affrontare l’ inevitabile. I mostri, le paure. Le ansie. Le mamme che riescono ogni giorno a sfornare torte e preparare  pranzi e cene di quattro portate tutte rigorosamente con ingredienti fatti a casa. Io mando Fede all’asilo quasi sempre col solito yogurt, frutta e biscotti d’infanzia. Ogni giorno gli do un bacino, ma l’augurio di buon divertimento mi si congela in gola mentre osservo gli zainetti degli altri, pieni di focacce, pizzette e fette di torte a sette strati. Capite da soli, lui con il suo muller e banana.. “poraccio”.

Ogni tanto però mi faccio furba e preparo un plum cake alla ricotta da facilità esorbitante, oltre che buono e “sano”. Tagliato a fette, la meta la congelo. La fetta scongelata il giorno prima va a finire nel portamerende con Spiderman e fa felice mio figlio che ha preso da mamma l’ossessione per i dolci.

Plum cake (anche se senza “plum” in vista, lo so, battuta facile) alla ricotta è un dolce che mi piace molto, non è troppo zuccherato e quindi adattissimo anche per la colazione.

Plum cake alla ricotta ovvero “Easy peasy lemon squeezy”

300 g di farina

300g di zucchero

300g di ricotta

3 uova

Scorza di un limone

16 g (3 e ½ cucchiaio) di polvere lievitante

4 mosse

1. In una ciotola lavorate la ricotta con lo zucchero finché otterrete un composto cremoso (io uso la forchetta).

2. Unite i tuorli, la scorza di limone, farina e polvere lievitante.

3. Montate gli albumi e amalgamateli al composto (l’impasto sarà molto denso, in caso potete aggiungere un po’ di succo di limone).

4. Versate il composto nello stampo e cuocete il dolce per circa 40 minuti in forno già caldo a 180°C.

    

 

Annunci
Lascia un commento

59 commenti

  1. accantoalcamino

     /  28/02/2013

    Questo lo faccio, e ti dirò di più, lo faccio oggi così ho il dolcino da colazione pronto per il fine settimana di “ello” 😀 Grazie, ti terrò informata sul risultato. Ciao.

    Rispondi
    • Che bello! Confesso che ogni tanto spalmo della nutella su qualche fetta..
      Fammi sapere 🙂

      Rispondi
  2. Quella povera figlia mia ha fatto prima a imparare a cucinarsi da sola: se voleva mangiare…

    In compenso ha fatto di necessità virtù, è una cuoca provetta 😀

    Rispondi
  3. A quest’ora….poi!! 🙂

    Rispondi
  4. accantoalcamino

     /  28/02/2013

    Sono tornata a copia-incollarmi la ricetta 🙂

    Rispondi
    • Non ci posso credere mi sento come Gordon R., solo che io non dico le parolaccie…Mi sa che copio e stampo il tuo commento altrimenti mia mamma non mi crederà 🙂

      Rispondi
      • accantoalcamino

         /  28/02/2013

        Beh, è una ricetta perfetta, veloce, non ha burro, lo zucchero, volendo si può ridurre o sostituire con meno fruttosio, per chi fosse celiaco si può sostituire anche la farina, è davvero una ricetta versatile:
        Mamma di Iwona, ha proprio una brava cuoca come figlia 🙂

      • Stampato! Grazie mille 🙂

  5. Lo devo provare!!! confesso che il tuo sformato di patate, prosciutto e formaggio della settimana scorsa mi ha salvato il pranzo con amici di domenica!!! non avevo il prosciutto in casa per cui ho fatto con i dadini di speck, altrettanto buono!

    Rispondi
    • Che soddisfazione 🙂 Bravissima! Ci credo che era buono! Ho provato anche con le salsiccie, verdura, ci va di tutto, è questa la sua bellezza 😉

      Rispondi
  6. Che bella ricetta….mi cimenterò 😉

    Rispondi
  7. io passo a prendere la metà in congelatore hihih

    Rispondi
    • Furbacchione…però, se hai coraggio..sai,noi qui siamo tanto gelosi dei nostri dolci 😉

      Rispondi
      • con tutti quelli che commentano che lo fanno… magari ti davano pure una fettina 🙂 hihih

      • Visto che l’hai menzionato.. 😉

  8. Anche io voglio provare a farla! Di solito lo faccio allo yogurt, non avevo mai pensato alla ricotta!
    E devo dire la verità… “easy peasy lemon squeezy” è una delle mie frasi preferite!! spesso le persone pensano che chissà quant’è complicato cucinare una cosa buona e sana, e invece… 🙂
    Grazie!!!!

    Rispondi
    • Quante cose scopro..big lebowski, easy peasy.. 😉
      Grazie a te! Vedo che hai colto l’idea che mi sta guidando 🙂

      Rispondi
  9. buonoooooo…….un bacione

    Rispondi
  10. ilmiograndecaos

     /  28/02/2013

    sembrerebbe un dolce alla mia “altezza” di cuoca pigra e poco impegnata. tra l’altro fa il suo figurone!
    tu dici delle mamme/cuoche ma hai mai incontrato le mamme/sarte, quelle che ti lasciano senza parole perche’ rispondono “l’ho fatto io!”?

    Rispondi
    • 🙂
      Si, si, le conosco normalmente sono anche molto amiche con le mamme superorganizzate che nella borsa portano diversi cambi, salviette, caramelle, kit pronto soccorso, tupperware con un quadro di lasagna, occhiali da sole con UVA, UVB e UVC, stivaletti da pioggia..uff..gli ideali irraggiungibili..

      Rispondi
  11. Iwona, mi delizi con il tiuo dolce e con il tuo racconto. 🙂 Le mamme “sofarettuttoioguardaeimparaquantosonobrava” non hanno il tuo spirito e la tua bontà 🙂
    con questo plum cake le hai superate.

    Rispondi
  12. DELISH!!!! 🙂

    Rispondi
  13. a leggerla prima…ho appena finito di saltare in padella ennesimi pancakes! A proposito di Gordon, ma lo sai che io l’ho conosciuto grazie ad un tuo post? E poi son rimasta così rapita da quell’uomo scurrile che mi son vista tutte le puntate di Ramsay’s Kitchen Nightmares (UK, quelle USA non riuscivo proprio a digerirle) che girano su youtube.

    Rispondi
  14. lemiestraneidee

     /  28/02/2013

    🙂 buono … mette buon umore !!! lo proverò sicuramente …. sai che qua a Milano la situazione merenda è una tristezza ?? I bimbi alla materna non possono portare nessun tipo di cibo per via dei bimbi allergici.. ma fin a qui ci può stare … purtoppo però, fanno la merenda delle 10.00 con un tondino di pane ! Altrimenti, pare, che i bimbi poi non mangiano a pranzo !! Boh … Io son sempre dell’idea che il giusto sta nel mezzo … un frutto … uno yogurt …
    Anche perchè i bimbi che vanno alla materna ma hanno dei fratellini più grandi che vanno alle elementari magari (come nel mio caso …) fanno colazione alle 7.00 con poco e niente … come fanno a tirare fino a mezzogiorno ?? … che tristezza …

    Rispondi
    • Sembra uno di questi posti descritti da Charles Dickens… 😉
      La scuola materna di Fede serve due frazioni piccolissime (22 bimbi in totale). La merenda fanno alle 9.30 dando indicazioni per ogni giorno della sett. (panino con affettato, frutta, pizza, etc.) e dopo 4 ore pranzano. Pare che Fede devora tutto…

      Rispondi
  15. Ah…si si! Questo lo faccio asap.
    Un grande GNAM a tutti ( con la Nutella? Golosona;-)))

    Rispondi
    • 🙂 Ma figurati, è solo per via del contenuto di Omega 3..presente nelle noci.. ho convinto qualcuno?..No? E vabbè, ammetto, golosona fino al midollo..

      Rispondi
  16. monna lisa

     /  01/03/2013

    Oggi lo faccio anch’io.. Ho voglia di qualcosa di dolce .. Cade a fagiolo!
    Grazie😉

    Rispondi
    • Ottimo! Con una tazza di tè ci sta da dio..

      Rispondi
      • monna lisa

         /  01/03/2013

        😄💐💐✌

      • monna lisa

         /  01/03/2013

        Senti una bomba!!! E lascia un ottimo profumo anche in casa .. Grazie!😉

      • Vero? Grazie mille per il commento e..buon appetito 🙂

      • monna lisa

         /  01/03/2013

        Ho pubblicato la foto sul blog con il tuo riferimento..😉

      • Grazie 🙂 Delizioso e cresciuto benissimo..complimenti!

  17. stepitta

     /  02/03/2013

    tasto dolente quello delle mamme perfette……..io faccio parte della seconda categoria…..quella che da le merendine e le patatine fritte a sua figlia ed ha la polvere sui mobili…..Ma la tua ricetta voglio provarla!!!!

    Rispondi
  18. Proverò a farla presto!!
    Solo una curiosità da imbranata…cosa hai spalmato sulla superficie della torta per attaccare gli smarties? Grazie e complimenti 🙂

    Rispondi
    • Zucchero a velo sciolto in acqua calda (circa 125 g con mezza tazzina d’acqua) si chiama glasa all’acqua se non erro..
      Grazie e buona domenica!

      Rispondi
      • accantoalcamino

         /  10/03/2013

        Ciao, per accentuare il gusto del limone puoi sostituire l’acqua con il succo di limone, appunto. Bacione 🙂

      • Giustissimo, grazie! Baci 🙂

  19. Semplice! grazie mille per la risposta 🙂

    Rispondi
  20. accantoalcamino

     /  09/03/2013

    Fatta!!! Metterò una pagina nel blog con tutte le ricette degli altri che ho fatto con il mio giudizio personale (molte con belle fotografie sono state ciiofeche 😀 ) Questo dolce è fenomenale, detto anche da ello 😉

    Rispondi
    • Grazie! Sono contenta e curiosa di scoprire altre ricette “buone come belle” 😉 Mi ricordo che mio marito che il cuoco di famiglia ha perso mezza giornata dietro una ricetta che ha trovata sulla pagina molto conosciuta…’na schifezza..
      Buona domenica cara!

      Rispondi
      • accantoalcamino

         /  10/03/2013

        A chi lo dici ma ora che h un pò più d’esperienza non ci casco. A volte leggi gli ingredienti e poi non li trovi nel procedimento, forse perchè sono convinti che nessuno legga… ma noi leggiamo vero?Bacio, qui piove, ripiove, piove, uffa 😦

      • Infatti, il problema è che noi leggiamo 🙂
        Qui..per ora sole, anche se ieri l’acqua veniva giù a secchi.. baci 🙂

  21. L’ha ribloggato su Antonio Tomarchioe ha commentato:
    Da provare assolutamente..

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: