Fanfan la Tulipe

Dove sono stata? Che cosa ho fatto? Come mai non mi sono seduta a contemplare lo schermo del mio amato pc? La spiegazione è una sola. La primavera. Aprite bene le narici.

Il periodo più bello del anno sta arrivando, e la mia testa parte. Il primo sole mi fa questo effetto. Mi viene da prendere un treno per non so dove, qualcosa mi spinge fuori casa, almeno sulle scale  dove con una tazza di caffe americano in mano e la faccia rivolta verso i raggi carichi di vitamina D sto a respirare l’aria che, permettetemi, sa di speranza.

Sarà la colpa dell’aria inebriante ma ho appena speso un patrimonio in fiori e addobbi primaverili..vabbe’ almeno ve li faccio vedere..a dosi però..senno vi viene uno shock glicemico ..cominciamo in modo molto soft con tre tulipani “rosso kirsche” ..

            

Piacciono?

Cerco di leggere qualcosa, ma lo sguardo mi si incanta e di nuovo sono una donna che fissa i fiori.

I fiori, dite che volete, ma è una perfezione pura.

Mi è arrivato il libro che ho ordinato da un sito di una piccola casa editrice, sono stati puntuali e il prezzo è senza spese aggiuntive  di spedizione. Appena finito Auster comincio con “Il ritmo del silenzio”. Così tanti libri, cosi poco tempo! Il creatore di Dylan Dog in un’intervista ha fatto una giusta osservazione che nella vita abbiamo possibilità di leggere in media 3000 libri che a confronto con tutta la produzione letteraria..non è neanche una goccia nel mare..in fondo un’affermazione molto triste. Non ci rimane altro che portare sempre più su l’aspettativa di vita..

Annunci
Articolo precedente
Lascia un commento

25 commenti

  1. La primavera è la stagione più bella che ci sia…!

    Rispondi
  2. E parlano anche bene del nuovo album di David Bowie!

    Rispondi
  3. A u nas jesień za pasem 🙂

    Rispondi
  4. piacciono i fiori si, a primavera bisognerebbe concedere libri e biglietti aerei gratis a tutti 🙂

    alex

    Rispondi
    • Ciao Alex, a me piace la risposta!
      Sono completamente d’accordo! Direi di farlo presente a Trenitalia e Assitalia, giusto per cominciare..

      Rispondi
  5. Ciao Iwona, i tulipani sono uno dei miei fiori preferiti e il colore che hai scelto mette allegria!…Quali libri stai leggendo? Io sono una bulimica della lettura, ho però dei gusti molto specifici e diffido dai bestseller, però mi piace avere suggerimenti di lettura dalle persone che stimo, bye

    Rispondi
    • Grazie mille carrissima! Se vedi i miei giacinti..sto solo aspettando che si aprono di più..
      I bestseller? Ti capisco, anche se, per esempio, la trilogia “Uomini che odiano le donne” mi è piaciuta tantissimo.
      Leggo diversi libri in contemporanea, “Invisibile” di Paul Auster, “Il ritmo del silenzio” di Otello Marcacci e un grande classico “Cent’anni di cinema italiano” di Brunetta. Se ci penso, negli ultimi tempi mi sono rimasti impressi tre titoli che ti potrei consigliare “Il ritornello della fame ” di Le Clezio, “La scelta di Sophie” di William Styron e la famosa “Trilogia di New York” di Auster. Ho letto ultimamente anche dei bellissimi libri in polacco, purtroppo non presenti sul mercato letterario italiano..Spero che comunque la mia piccola rubrica “Il quaderno di lettura” sarà anche d’aiuto 😉
      Invece volevo chiederti un’aiuto..un suggerimento, cosa peramordidio abbinare, cosa va bene con il mio vestitino ASOS, che è più o meno così http://www.lyst.com/clothing/dkny-black-sleeveless-lace-dress-with-gathered-waist/ Ci conto! 🙂
      Ti auguro una bellissima giornata, un abbraccio virtuale, ma caloroso 🙂

      Rispondi
      • Hai ragione, non si può generalizzare! LA trilogia di NY l’ho letta e mi è piaciuta moltissimo, ma ho adorato “Ho pensato che mio padre fosse Dio”, sempre di Auster…Il tuo quaderno di lettura è stato utilissimo, domani vado in libreria a rilassarmi e a capire da cosa iniziare…L’abito è meraviglioso. Personalmente mi piace l’idea di metterci sotto delle decolletè in colore pastello, ma non di vernice, soltanto satinate, per sdrammatizzare, e una pochette piatta non necessariamente dello stesso colore delle scarpe, ma in una nuance cromatica della stessa famiglia. Se invece ci metti una collana per dare un tocco di luminosità, allora opterei per una borsetta tono su tono nera di pelle molto sottile e delicata. Ma è una questione di gusti personali e di sentirsi a proprio agio. Spero di esserti stata utile e un abbraccio anche a te!

      • Utilissima! Grazie 🙂 Buona caccia domani! Comunque Styron non mi usciva dalla testa per una settimana..

      • ne sono contenta! ok, lo terrò presente domani in libreria, buona serata!

  6. Caspita anche io sono sempre in giro (sperando che la pioggia non faccia la spiritosa) e infatti a primavera la produzione di scritti ha una caduta rovinosa: però chissenefrega 😀

    Rispondi
    • Si vede che davvero uno per creare deve soffrire..almeno di freddo 😉
      Buona giornata!

      Rispondi
  7. Bellissimi i tulipani! mi piacciono taaanto! ti sento carica, mi fa piacere…speriamo che la primavera arrivi presto anche qui, così magari carica anche me… 😉

    Rispondi
    • Grazie 🙂
      Tranquilla, i giorni di sole e cinguettio di uccelli non sono lontani!

      Rispondi
  8. io non vedo l’ora che finisca di piovere per godermeli nella natura 🙂

    Rispondi
  9. Tremila libri è veramente tosto come traguardo. Io sarò arrivato a trecento ma sono partito tardi, avendo vissuto un’infanzia di televisione e cartoni animati. Posso recuperare ma tremila… in caso ti faccio sapere.

    Rispondi
    • La cifra fa riflettere, vero, ma mi hai fatto ricordare un aneddoto. Hanno chiesto un violinista perche suona sempre la stessa nota sulla stessa corda. Lui ha risposto: perchè ho trovato questa giusta. Penso che meglio trovare pochi libri ma significativi per la proria vita piuttosto che putare sulla quantità. Però, sì, fammi sapere.. 😉

      Rispondi
  10. ilmiograndecaos

     /  08/03/2013

    La primavera mi fa lo stesso effetto di rimbambimento totale che comincia con la casa piena di tulipani, gialli o rossi; peccato per la pioggia di questa settimana che ha smorzato l’umore ma so che il sole è lì dietro l’angolo……..
    Per i soli 3000 libri, io mi consolo pensando a tutti coloro che – ahimè – non leggono e che sono irrecuperabili!
    Il titolo Il ritmo del silenzio mi piace, cos’è?

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: