Una storia di “fuocaccia”

Questa ve lo devo raccontare…prima dipingendo lo sfondo storico.

Quando abbiamo comprato la casa ci siamo innamorati di tutte le sue assurdità architettoniche, della sua capacita di catturare la luce, ma anche del fatto che avesse una taverna che malgrado il suo stato pietoso abbondava di potenzialità. Da tre anni mio marito si è dato alla ristrutturazione rigorosamente recuperando i vecchi mattoni,  applicando tutte le tecniche antiche, insomma traendo dal suo lavoro un sacco di soddisfazioni ed un acclamazione generale. Uno dei punti focali della taverna è un forno a legna. Con i lavori quasi ultimati ci siamo detti sarebbe ora di provare questo forno. Impastate le quantità esorbitanti di  future pizze, focacce e pani ci siamo messi a infornare teglie piene di promesse del gusto e baldoria.

Al inizio andava tutto bene, dopo mio padre ha visto una scintilla cadere da una trave vicino la canna fumaria. “Non può essere”, ci siamo detti. La mia dolce metà ha cominciato a sfregare la trave incriminata….una cascata di scintille…l’immaginazione mi si porterà via un giorno, in un attimo ho visto la casa in fiamme, il futuro nero e la gioventù bruciata..comunque, abbiamo chiamato i pompieri.

Sono venuti in cinque con la autopompa che sparava le luci blue e rosse illuminando la pizzetta della nostra frazione. C’ era anche un furgone con altra attrezzatura.  Le 450 anime che conta la nostra comunità allarmate hanno riempito le finestre, i balconcini e le viuzze. I pompieri hanno controllato tutto e deciso di tagliare la trave creando nel muro appena dipinto un buco brutto ed irregolare che sembrava per certi versi scavato nel cuore di mio marito.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Siamo stati fortunati, la decisione di chiamare i pompieri saggia, la rabbia con i vecchi proprietari tanta. L’unici davvero contenti erano mia cognata single che si è vista cinque vigli del fuoco che sarebbero la fantasia dell’80% (almeno) delle donne, belli, alti e educatissimi e…  Federico che ringraziava al suo papà di aver organizzato la visita dei pompieri che lui ama così tanto.

Ah, l’ultima cosa..il forno cuoce a meraviglia..

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Annunci
Articolo successivo
Lascia un commento

27 commenti

  1. Tutto è bene quel che finisce bene 😉 !

    Rispondi
  2. Alex

     /  20/05/2013

    Invece possedere un forno a legna è la fantaisia di 80% degli uomini ! devo dire che è il mio sogno segreto, ma come siete fortunati !

    Alex

    Rispondi
    • Che razza contorta che siete… 😉
      Ok, devo dire che anch’io non vedo l’ora di installarmi in taverna, sfornare le pizze, suonare e cantare un po ..

      Rispondi
  3. Uhmmm a vedere i risultati direi che il forno funziona!!
    basta scintille però, …eh…
    un caro saluto
    .marta

    Rispondi
    • Grazie Marta 🙂 Adesso ridiamo e le battute “focose” si sprecano…, ma ci siamo spaventati tanto.

      Rispondi
  4. aniloap

     /  20/05/2013

    che avventura! e che fame che fanno venire quelle foto!
    ciao ciao,
    Paoli

    Rispondi
  5. Ho capito: un altro posto dove dovrò autoinvitarmi…

    Rispondi
  6. E adesso, con questa voglia di pizza_ fuocaccia, come la mettiamo?
    🙂

    Rispondi
  7. L’importante è che la focaccia sia buona… 😉

    Rispondi
  8. L’altro giorno ho regalato ad un mio nipotino un’autopompa giocattolo. Sono rimasta sconvolta quando ha tirato fuori la pompetta e ha detto tutto felice: “La manichetta!”
    I bambini hanno passioni radicatissime!

    Rispondi
  9. capperi chissà che spavento… eheheh forte cognata e dolcissimo il vs piccolo, ho letto il post sulla caserma, ma che bellaaa la voglio anche iooo :). E’ sempre Bello quando hanno delle passioni. Complimenti per le pizze… direi tutto è bene quel che finisce in buono 🙂

    Rispondi
    • Grazie carissima! La caserma è una meraviglia, da cinque mesi in uso costante 🙂

      Rispondi
      • gioia bellaaaa lui me lo immagino :D. oggi x strada ho visto un loro furgone ho subito pensato a voi e da piccola ero fan di Grisù 🙂 ♥

      • Pensa che siamo stati anche invitati in caserma dai coraggiosi vigli che ci hanno salvato la taverna. Prima settimana di giugno. Che emozioni!

      • Uhhh wow son cose che mica capitano a tutti eh 😀 Evviva!! E sempre tanti complimenti ai Pompieri, grandi uomini di umanità e coraggio! Sorrisi a voi tutti

      • 🙂 Grazie ricambiamo!

  10. E’ andata bene. Ci son passato anch’io, la fuliggine aveva preso fuoco, un paio di secchi d’acqua dal tetto e tutto risolto e l’impegno costante di pulire la canna anche se brucio 1/6 dei 60 q consigliati tra un intervento e l’altro.
    Mi permetto un consiglio: inserire un cilindro d’acciaio nella canna esistente, isola e si pulisce meglio.

    PS: complimenti bel blog 🙂

    Rispondi
    • Grazie mille!
      Infatti il tuo consiglio è lo stesso che ci hanno dato i vigli. Sabato prossimo vengono per farci preventivo..

      Rispondi
  11. spettacolo!!!!!!!!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: