A volte ritornano

Non sopporto quando uno all’improvviso non si fa sentire più, insomma c’era, mi sono abituata, mi sono affezionata e poi una linea piatta, il silenzio più assoluto, no more I love yous,  sicuramente sarà morto, scomparso, chissà che cosa è successo, una disgrazia, una malattia, allora va bene, cosi si spiega, almeno …

Il fatto è che uno si innamora di un progetto, si rispecchia, ci crede, dopo succede che diciamo arriva agosto. Prime settimane ti manca qualcosa, ci pensi e ti riprometti che adesso, sta sera, ti metterai a scrivere e fare le foto, tanto le idee non mancano, mai. Ma come con l’innamoramento il tempo fa passare l’agitazione e la voglia che sembrava infrenabile.   E così mi ritrovo dopo quasi due anni a chiedere scusa a chi sta visitando il mio blog… e ci si è affezionato. Ci sono ovviamente delle circostanze attenuanti, ma..insomma troppa roba da raccontare. Tanti momenti altissimi, levissimi e purissimi e altrettanti bassissimi e “buissimi”.

Ringrazio di cuore  tutti coloro che mi hanno scritto nel frattempo legittimamente chiedendo “dove cavolo sei finita?” Eccomi. Tornata. Ma con un nuovo progetto, in comitiva. Perché? Perché questo dominio e scaduto, perché la poetica delle idee (se mi posso esprimere cosi enigmaticamente, visto che neanche io riesco a capire bene di cosa sto parlando) che ho per il nuovo blog è diversa, perché ho bisogno di innamorarmi di nuovo del mio progetto, di crescere,  di trovare la meta.  Chi mi ama.. http://www.pinkfusion22.com

Annunci

Hit the road flapjack, but come back for more, for more…

Ray Charles era un genio.  I flapjacks, ovvero i pancakes, sono geniali. Pasolini..si sa.. . In più, quest’ultimo ha girato “La ricotta”, uno dei miei film preferiti. Ragazzi se 1+1 fa ancora 2, eccoci qua con una ricetta geniale. Pancakes alla ricotta.

Ingredienti:

250 g ricotta

0,5 bicchiere latte (125ml)

2 uova

sale

1 cucchiaino di polvere lievitante

100 g farina

2 cucchiaini di burro

4 mosse:

1. Mescolate per bene ricotta, tuorli, sale e latte

2. Montate i bianchi d’uovo.

3. Aggiungere farina e polvere lievitante setacciati al composto di ricotta. Mescolare.

4.  Aggiungere delicatamente i bianchi d’uovo montati al composto.  Versate una cucchiaiata  di preparato in una pentolina anti aderente unta con una noce di burro.  Lasciate cuocere per alcuni minuti e girate quindi il pancake per farlo cuocere dall’altro lato.

Servite a scelta con: marmellata, frutta fresca, frutta sciroppata, miele, sciroppo, zucchero a velo, nutella, etc.

??????????????????????????????? OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA     OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Spira tanto sento menta

La menta. Il limone. L’acqua.  Il miele. Lu mare. Ok, lu mare manca, ma le mura di 60 cm comunque ci salavano dalla calura.

Scusate ma già vado in ebollizione, vado a bermi un altro po di questo delizioso infuso di menta, dissetante e fresco ( le mie due parole preferite di questi tempi).

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Liebster? Wunderbar!

Lilly! Dolce Lilly! Con un mese di ritardo ti ringrazio ufficialmente per..

Liebster Blog Award. Guardate che bellezza!

premio

Come da regolamento rispondo alle Tue domande:

  1. Qual’è la tua citazione preferita? Mi vengono in mente tantissime..ma diciamo che oggi scelgo Zygmunt Bauman con “[…] il carattere è ciò che si frappone tra l’accettazione rassegnata e l’audace decisione di sfidare le circostanze”.
  2. Se potessi scattare solo una fotografia, cosa immortaleresti? La mia famiglia, così com’è adesso.
  3. Bianco o Nero? Bianco e Nero
  4. Se più un tipo da mare o montagna? Montagna
  5. Con quale stagione ti identifichi? Primavera 😉
  6. Qual’è il tuo stile? Mi piace pensare che è modern chic
  7. La tua più grande passione? L’arte
  8. Il tuo numero preferito? 2
  9. Un odore? Adoro come profumano i miei bimbi
  10. Cosa sogni per il tuo blog? La continuità
  11. Questo premio te lo aspettavi? No…grazie ancora 🙂

Qui dovrei scegliere 11 blog e fare altre 11 domande.

Come sempre, non resisto e cambio le regole del gioco.

Ecco le mie domande a chi visita il mio blog,  chi se la sente? 

1. Il tuo artista preferito?

2. Quale libro ha definito la tua infanzia?

3. L’ultima volta che hai pianto?

4. L’ultima volta che hai urlato?

5. L’ultima volta che hai riso?

6. Qualcuno ti regala 100.000 euro, che fai?

7. La tua barzelletta preferita.

8. Se son rose..?

9. A che ora vai a dormire?

10. Alberto Sordi o Marcello Mastroianni, con chi andresti a cena?

11. Ti sono piaciute le domande?

Castelluccio

1452 metri s.l.m.. La strada che ci porta in cima è una meraviglia. Citando le info turistiche “Castelluccio di Norcia, in Umbria, nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, [è] un posto dove favole, leggende, tradizioni e realtà si fondono con la natura in una suggestione unica e irripetibile. Castelluccio di Norcia è buona cucina, lenticchie, volo libero, leggende, natura, agriturismo, scritte sui muri..”. Una delle giornate più belle di quest’anno..
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA