A volte ritornano

Non sopporto quando uno all’improvviso non si fa sentire più, insomma c’era, mi sono abituata, mi sono affezionata e poi una linea piatta, il silenzio più assoluto, no more I love yous,  sicuramente sarà morto, scomparso, chissà che cosa è successo, una disgrazia, una malattia, allora va bene, cosi si spiega, almeno …

Il fatto è che uno si innamora di un progetto, si rispecchia, ci crede, dopo succede che diciamo arriva agosto. Prime settimane ti manca qualcosa, ci pensi e ti riprometti che adesso, sta sera, ti metterai a scrivere e fare le foto, tanto le idee non mancano, mai. Ma come con l’innamoramento il tempo fa passare l’agitazione e la voglia che sembrava infrenabile.   E così mi ritrovo dopo quasi due anni a chiedere scusa a chi sta visitando il mio blog… e ci si è affezionato. Ci sono ovviamente delle circostanze attenuanti, ma..insomma troppa roba da raccontare. Tanti momenti altissimi, levissimi e purissimi e altrettanti bassissimi e “buissimi”.

Ringrazio di cuore  tutti coloro che mi hanno scritto nel frattempo legittimamente chiedendo “dove cavolo sei finita?” Eccomi. Tornata. Ma con un nuovo progetto, in comitiva. Perché? Perché questo dominio e scaduto, perché la poetica delle idee (se mi posso esprimere cosi enigmaticamente, visto che neanche io riesco a capire bene di cosa sto parlando) che ho per il nuovo blog è diversa, perché ho bisogno di innamorarmi di nuovo del mio progetto, di crescere,  di trovare la meta.  Chi mi ama.. http://www.pinkfusion22.com

Liebster? Wunderbar!

Lilly! Dolce Lilly! Con un mese di ritardo ti ringrazio ufficialmente per..

Liebster Blog Award. Guardate che bellezza!

premio

Come da regolamento rispondo alle Tue domande:

  1. Qual’è la tua citazione preferita? Mi vengono in mente tantissime..ma diciamo che oggi scelgo Zygmunt Bauman con “[…] il carattere è ciò che si frappone tra l’accettazione rassegnata e l’audace decisione di sfidare le circostanze”.
  2. Se potessi scattare solo una fotografia, cosa immortaleresti? La mia famiglia, così com’è adesso.
  3. Bianco o Nero? Bianco e Nero
  4. Se più un tipo da mare o montagna? Montagna
  5. Con quale stagione ti identifichi? Primavera 😉
  6. Qual’è il tuo stile? Mi piace pensare che è modern chic
  7. La tua più grande passione? L’arte
  8. Il tuo numero preferito? 2
  9. Un odore? Adoro come profumano i miei bimbi
  10. Cosa sogni per il tuo blog? La continuità
  11. Questo premio te lo aspettavi? No…grazie ancora 🙂

Qui dovrei scegliere 11 blog e fare altre 11 domande.

Come sempre, non resisto e cambio le regole del gioco.

Ecco le mie domande a chi visita il mio blog,  chi se la sente? 

1. Il tuo artista preferito?

2. Quale libro ha definito la tua infanzia?

3. L’ultima volta che hai pianto?

4. L’ultima volta che hai urlato?

5. L’ultima volta che hai riso?

6. Qualcuno ti regala 100.000 euro, che fai?

7. La tua barzelletta preferita.

8. Se son rose..?

9. A che ora vai a dormire?

10. Alberto Sordi o Marcello Mastroianni, con chi andresti a cena?

11. Ti sono piaciute le domande?

100!

100-blog-post

Che dire…centesimo post.. commemoriamolo con un elenco di cento cose su di me…scherzo!! Comunque vi dico grazie per le vostre visite e commenti, mi sono affezionata a questo mio spazio virtuale , ma ancora di più ai visitatori. Per a sentimental type è così. Mentre preparo una cosa buona e giusta..di zucchero, che vi posto con tutta la probabilità domani, ho pensato di farvi sapere che cosa mi ha colpito ( e parlo qui da una fan sfegatata di YouTube ) negli ultimi giorni, anzi vi dico prime tre cose che mi vengono in mente:

 

  1. Black Venus di Abdellatif Kechiche. Un film che è una esperienza di ambiguità sconcertante per uno spettatore. Una storia vera. Una storia di sfruttamento, di sofferenza e umiliazioni. Una storia che per certi versi continua.
  2. Russell Brand, per esempio in video come questo. Eloquente rappresentante del humour inglese, socialmente cosciente e ribelle. Sì, sì, va bene, una cotta giovanile, ammetto.
  3. Daily Grace. Adoro questa ragazza.

Lunga vita alle rose

Uno delle immagini che mi colpisce nei film tipo “Le relazioni pericolose” , “Marie Antoinette” etc.  è il giardino del castello. Mi affascina la storia del giardinaggio, la  natura che diventa un opera d’arte umana. Deve essere una cosa assolutamente fantastica scendere la scalinata di marmo ed entrare in un giardino profumato, curato e pieno di colori. Vagare tra le stradine ricoperte di pietruzze con una cesta di vimini a raccogliere dei fiori per poter creare delle composizioni che ubriacano con l’odore e la bellezza… Quasi ogni giovedì compro un fresco mazzo di fiori, questa volta ho preso le rose, che mi piacevano così tanto che cercavo in tutti modi di preservarle al più lungo possibile tagliando i gambi sempre più corti, fino ad arrivare a 3 cm..a questo punto ho usato un piccolo trucco per farli tenere dritti in una ciotola..lo scotch..lo scotch è sempre una soluzione. Messo a “griglia” non si vede e funziona benissimo.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA

??????????????????????????????? OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

L’aria di vacanza sa di limone

Ancora un po’ indeboliti dalla settimana piovosa e le cure antibiotiche ci siamo avventurati fino alla costa per goderci l’aria di mare e farci un’idea sulla soluzione vacanze che da noi è sempre una specie di raffazzonata, visto che non sappiamo mai di preciso come siamo messi con il lavoro, risorse economiche e voglia di fare.  Abbiamo trovato un posticino, dialogato con il proprietario portandolo sulla strada della ragione considerevolmente abbassando il prezzo e finalmente prenotato..dopodiché l’occhio ci è caduto su una struttura molto più bella, più organizzata, più tutto questo che stavamo cercando..a seguito si sono registrati i rimpianti, rimproveri e rimorsi.  Alla fine ci è voluta la scomoda telefonata al primo posto e così un bungalow di legno dei sogni è nostro, fra una settimana si parte per 7 giorni di stress, poca igiene e acquisti sconsiderati  (tipo una bottiglia d’acqua a 4 eur, un ennesimo secchiello, etc.). Non vedo l’ora 🙂

P.S. Non avete certe volte  l’impressione che la realtà ha bisogno di un soundtrack,  per esempio..

I wonder how
I wonder why
Yesterday you told me ‘bout the blue blue sky

???????????????????????????????

And all that I can see is just a yellow lemon-tree

???????????????????????????????